Intervista: Gnigno777

Inarrestabile la marcia dei Divino United! Con ben 5 vittorie consecutive, e guidate dall’attuale capocannoniere, non potevamo non intervistare il bomber Gnigno777

D: Al momento sei in testa alla classifica marcatori. Te lo aspettavi?
R: Niente di strano per me. Conosco le mie qualità e quelle del mio team. Ho sempre puntato ad essere in testa alla classifica marcatori e, in questa stagione, siamo una squadra molto competitiva. Tutto ciò mi porta più facilmente al goal.

D: l’intesa con sir-Leott sembra essere il vostro punto di forza in attacco. Concordi?
R:L’intesa con Leott è ottima, è vero. Ma anche quella con bonnefoi ha il suo peso. Ovviamente non è una cosa che nasce dalla sera alla mattina: abbiamo lavorato duro e per tanto tempo, chiudendoci nello studio della tattica ed amalgamando le skill dei singoli giocatori per un lavoro corale.

D: Un avvio di campionato non bellissimo con la sconfitta contro i The Ravens. Adesso sembrate avere un’altra marcia. Cos’è cambiato?
R: La prima di campionato è sempre una partita diversa. Contro i Ravens siamo stati poco cattivi e questo ci è costato la sconfitta. Per nostra bravura, siamo riusciti a cambiare marcia e gli altri match abbiamo cominciato a giocare con la giusta cattiveria e, dunque, a segnare

D: i Divino sono stati la squadra rivelazione lo scorso campionato. Quali sono i vostri obiettivi?
R: L’anno scorso abbiamo disputato un ottimo campionato, ma fine a se stesso. Il nostro unico obiettivo è vincere il campionato, ma non sarà facile. La squadra da battere rimangono i Ragnarök MG. Punto di riferimento vero, ma stiamo lavorando per raggiungerli e superarli!

D: Sei il capitano di un gruppo di ragazzi che gioca sempre puntando avanti. Il vostro attacco è da temere, ma anche la difesa non scherza (la terza migliore del campionato). Qual è la vostra chiave nelle partite?
R: Il tutto nasce dall’allenamento. Cerchiamo di imporre il nostro gioco e, al contempo, di rimanere saldi dietro. Rispetto alla passata stagione, stiamo cercando di adattare tutta la squadra alle abilità dei singoli giocatori: questo era mancato. Un allenamento intensivo, in gergo “il Tryhard”, è ciò di cui abbiamo bisogno.

Ringraziamo Gnigno per il tempo concessoci. Le sue parole sono di vera sfida ed auguriamo a lui, e tutto il team Divino United, di poter coronare il proprio sogno di vittoria!

Leave a Reply