CallMeCep si confessa: “I comportamenti post finale di Iceman non li commento” – “I player non seguivano le mie indicazioni”

Home » CallMeCep si confessa: “I comportamenti post finale di Iceman non li commento” – “I player non seguivano le mie indicazioni”
 
  • Sito web in sviluppo, se trovate problemi, unitevi al nostro Discord o gruppo Telegram!
  • Cerchiamo articolisti e giornalisti da aggiungere alla nostra redazione
  • Il prossimo torneo di PRO CLUBS sarà un DRAFT e si terrà il 13 agosto

Ciao Foresta e ciao a tutta la community!
Devo dire che essere qui alla fine del mio percorso è un piacere oltre che un onore.

Ora ti porrò delle domande che ci sono arrivate dalla community:

1. Parlaci un po dei ultimi tempi in cui i giocatori non si presentavano alle convocazioni.

Eh, argomento ostico. Come tutti sanno siamo una community di player che giocano perché amano la competizione ma allo stesso tempo, giustamente, molti reputano questo gioco un hobby. Collegandomi alla domanda è capitato che a volte, in concomitanza di partite o allenamenti, ci si trovasse con pesanti assenze dovute alle partite di Serie A o Champions.
A mio avviso questo è un argomento un po’ delicato perché come detto prima si tratta di un hobby, ma allo stesso tempo la Nazionale è un onore ed un onere. Ho sempre tollerato la cosa cercando di sopperire alle assenze con i sostituti. Non l’ho mai fatto a cuor leggero, però ho sempre rispettato le scelte individuali dei player.

2. Cosa è successo con IcemanOnFire?

Quello che molti non sanno è che, nonostante dal “pubblico” fosse sempre stata vista come una competizione tra noi due, quello tra me e Ice è nato come un rapporto di collaborazione al fine di migliorare il gioco della nazionale dopo un’avvio deludente in Nations League.
Il clima esterno, causato principalmente da delle forze oscure, ha fatto si che quella che era una collaborazione diventasse un motivo di insulti e di divisione.
Dopo la debacle all’Europeo, concluso con la sconfitta ai quarti con la Germania e con i continui “la nazionale di Ice è meglio di quella di Cep” il rapporto si è inasprito ed ha portato alla divisione con la conseguente rottura.
Io penso che il suo operato sia stato utile ad invogliare diversi top player, quindi parte dei successi è anche merito suo. Chiaro che se le visioni tattiche sono differenti prima o poi si arriva alla rottura.
Le illazioni successive, i commenti ed i comportamenti post finale dei mondiali poi preferisco non commentarli perché li reputo superflui.

3. Se avessi la possibilità prolungheresti di una stagione come CT?

Sinceramente no. Fare il CT è un impegno veramente grande. Richiede sacrificio, due giorni in più a settimana non sono pochi, più le comunicazioni internazionali, le formazioni da schierare, i player da gestire….

4. Chi vorresti fosse il tuo successore? e perché proprio Oscuro Signore?

Haha.
Sinceramente sarebbe bello se a succedermi fosse uno dei tanti che mi ha criticato aspramente dopo le sconfitte o dopo il percorso internazionale.
Scherzi a parte, vorrei che a succedermi fosse un allenatore esperto e rispettato dalla community.

5. Cosa non ha funzionato nella finale del mondiale contro la Germania? La scelta di far giocare in nazionale un portiere che rimane sempre mutato ha influito nel risultato?

In realtà niente.
Abbiamo giocato due bei match, affrontando la Germania a viso aperto e chiudendole il gioco.
Come ho sempre detto la finale l’abbiamo persa noi con degli errori individuali, i tedeschi hanno giocato la loro partita ma noi li abbiamo affrontati in modo corretto per come l’avevamo studiata. La prima partita l’abbiamo vinta, la seconda no.
Riguardo il mutismo di Kalisien sinceramente non l’ho mai reputato un problema. Chiaro, può penalizzarti a volte, ma se è diventato il miglior portiere della community significa che tutto ciò può essere superato dall’intesa con la difesa.

6. Quanto sarebbe stato bello, se avessi schierato solo i più forti senza fare turnover.

In realtà l’ho sempre fatto. Tranne durante la Confederations Cup, dove abbiamo giocato una semifinale contro la Germania con player raccattati all’ultimo, ho sempre schierato i player che ritenevo migliori.
Il turnover è naturale se hai tanti top player.

7. Con il senno di poi richiameresti gli stessi giocatori o cambieresti qualcuno?

Tutti. Non cambierei nessuno.

8. Quali tra i giocatori nuovi della Nazionale ti hanno sorpreso di più?

Se parliamo di nuovi giocatori inseriti quest’anno: Meloxey, AlessioIbra93 e jBerserkr.
Quest’ultimo a mio avviso si è dimostrato uno dei player più completi di tutta la community.

9. Quale pensi siano state le tue difficoltà di percorso che hai affrontato e chi reputi ti abbia aiutato di più?

Le difficoltà più grandi sono state due: gli hater nella community e i player che per scelta loro non seguivano le mie indicazioni.
La prima cosa non dipendeva da me, la seconda è stata risolta a tempo debito escludendo i player o parlandoci direttamente per sistemare le cose.

10. In una nazionale pesa di più il gruppo o le individualità?

Il gruppo. L’abbiamo dimostrato ai mondiali.
Le individualità eccellono solo grazie al gruppo, nessun player nella nostra community può vincere da solo una partita.

11. Che consigli daresti ad uno che vuole provare ad allenare la nazionale, visto cosa hai imparato tu?

Di pensarci bene, più di una volta.
Di prendere seriamente questo incarico dal primo all’ultimo giorno (che potrebbe essere ad Agosto inoltrato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hit enter to search or ESC to close