Codice Etico

I giocatori dovranno ispirarsi al fair play e osservare una condotta adeguata e rispettosa nei confronti degli amministratori del torneo e degli altri giocatori.

Questi requisiti si applicano alle interazioni online e offline, incluse la condotta sui social media e l’eventuale attività durante gli streaming live.


Tra le condotte vietate figurano, a titolo di esempio:
• violazione di qualsiasi legge, normativa o regola applicabile;
• utilizzo di qualsiasi software o programma che causi danni, interferenze o interruzioni alla competizione o a un computer o una proprietà altrui;
• qualsiasi software esterno progettato per garantire al partecipante un vantaggio sleale;
• interferenze o interruzioni alla partecipazione di un altro giocatore alla competizione;
• atti di molestia, minaccia, prevaricazione, incitamento all’odio, invio ripetuto di messaggi indesiderati, attacchi personali o dichiarazioni offensive su razza, sesso, orientamento sessuale, religione, discendenza, ecc.;
• pubblicazione, caricamento o distribuzione di contenuti o organizzazione di/partecipazione a qualsiasi attività, gruppo o associazione ritenuti (in maniera ragionevole e obiettiva) da EA inappropriati, ingiuriosi, detestabili, molesti, osceni, diffamatori, minacciosi, contenenti riferimenti sessuali espliciti, non ottemperanti, invadenti, volgari, offensivi, indecenti o illegali;
• sfruttamento di vulnerabilità del gioco, trucchi, funzionalità non documentate, errori di progettazione o bug nella competizione;
• vendita, acquisto, scambio o altro tipo di trasferimento o offerta di trasferimento di un account;
• qualsiasi altra attività che possa disturbare in maniera significativa l’ambiente di gioco rispettoso, leale e tranquillo della Competizione;
• promozione, incitamento o partecipazione a qualsiasi attività proibita di
cui sopra.

Vietata la collusione tra giocatori

Per collusione si intende qualsiasi tipo di intesa tra due o più giocatori volta a svantaggiare altri giocatori della competizione.

Tutti i giocatori che siano sorpresi a colludere con altri in qualsiasi momento verranno repentinamente sanzionati in base all’illecito commesso.
Alcuni esempi di collusione sono:
• perdere intenzionalmente una partita per qualsiasi motivo;
• giocare per conto di un altro partecipante;
• alterare in qualsiasi modo il risultato di una partita;
• “giocare senza impegnarsi”, ovvero giocare senza fare lo sforzo massimo affinché l’avversario segni e ottenga un vantaggio in termini di goal di scarto;
• consentire all’avversario di segnare più o meno gol del normale.


L’inosservanza delle predette norme comporterà, a discrezione della ProLeague Italia, l’applicazione delle seguenti sanzioni:
• richiamo;
• partita persa a tavolino;
• perdita a tavolino di tutte le partite;
• esclusione dal torneo.

Hit enter to search or ESC to close